Contact UsItalian - Flavor Consortiu,Engliah Version
Italian - Flavor Consortiu,
Producers Products Italian - Flavor Consortiu, What We Do About Us
 
 
HOME
Produttori
  Diventa un Associato
  Registra Prodotti
Prodotti
  Vino
  Liquori
  Oli Vegetali
  Aceto Balsamico
  Altri Prodotti
Cosa Facciamo
  Consortium
  Forum
  Marketing e Pubblicità
NEWS
  Sorsi DiVino
  Italian Flavor Forum
  Premi e Concorsi Vinti
  Vitigni Autoctoni Italiani
  Indice Generale
Ricerca Avanzata
Chi Siamo
Contattaci
Mappa del Sito
English Version
Pagina Precedente

Vini e prodotti enogastronomici italiani di qualità selezionati da:
WineCountry.IT
Acquista vino italiano di qualità negli USA Acquista vino italiano di qualità negli USA
Visita la più ricca galleria virtuale di etichette di vino italiano • Oltre 1.000 immagini  Galleria Internet con oltre mille etichette di vino italiano

SEI QUI >>


Vitigni Autoctoni Siciliani: Prima Parte
Rosa D'Ancona – 29 Giugno 2005



Introduzione

 
In Italia e in Europa ricerca e prenota con sicurezza il tuo hotel su Internet.
 
Destinazione
Data check-in
Data check-out

La Sicilia vitivinicola in virtù delle sue condizioni pedoclimatiche è spesso paragonata ad un  serbatoio da cui attingere le risorse genetiche indispensabili per tipicizzare la produzione enologica e consolidare la posizione sui mercati nazionali ed esteri.

Se in passato i vitigni autoctoni isolani sono stati spesso impiegati per produrre vini senza pretese da utilizzare per il taglio di altri vini nazionali ed esteri, oggi i produttori e le Istituzioni regionali hanno capito che per sostenere il "miracolo Sicilia" in campo vitivinicolo è necessario  assecondare le nuove tendenze enologiche  improntate ad una forte richiesta di tipicità. Da qui ha preso le mosse il progetto di selezione clonale sui vitigni autoctoni isolani che ha coinvolto il Dipartimento produzioni vegetali dell’Università di Milano; il Dipartimento Colture Arboree dell’Università di Palermo; il Coreras; l’Istituto regionale della Vite e del Vino; l’Istituto Sperimentale per la Patologia  Vegetale di Roma.

Con questo studio, di durata quinquennale e realizzato con un finanziamento di due milioni di euro, si è puntato principalmente a quanto segue:

  • Recuperare e valorizzare i vitigni autoctoni siciliani in termini di utilizzazione viticola, enologica e commerciale.
  • Ottenere cloni di vitigni autoctoni omologati e iscrivere gli stessi nelle liste delle varietà autorizzate
  • Offrire ai vivaisti, e quindi ai viticoltori, materiale selezionato di elevato potenziale qualitativo.
  • Studiare e valutare la risposta agronomica, enologica e qualitativa dei vitigni e relativi cloni in relazione al "terrorio".

Sicilia

A fronte delle 10 varietà attualmente in produzione – Catarratto, Frappato, Grecanico, Grillo, Inzolia, Nerello Mascalese, Nero D’Avola, Nerello Cappuccio, Perricone e Zibibbo – che occupano l'80% della superficie vitata, sono stati finora individuati 28 vitigni locali antichi e altri restano da identificare.

La superficie vitata nell’Isola si attesta attorno ai 138 mila ettari con una produzione che supera i 7 milioni di ettolitri di vino. Da sottolineare che nel 2003 (ultimi dati disponibili) la produzione di IGT, DOC  e DOCG ha toccato i 365.563 ettolitri, con una produzione media nel quinquennio di 239 mila ettolitri, ossia l’1,8% del dato nazionale.

Nell’export, il vino siciliano imbottigliato sorpassa quello sfuso. Una tendenza originata a partire dal 2001 ma che negli ultimi anni ha ricevuto una conferma. Nel quinquennio 1999-2003, infatti, il valore medio dei vini confezionati è stato pari a 48,6 milioni di euro, a fronte del valore medio pari a 37,3 milioni dei vini sfusi, nonostante la notevole differenza delle quantità vendute: 196,1 mila ettolitri di vino confezionato a fronte di un milione e 51 mila ettolitri di vino sfuso. Tuttavia, la produzione a DOC effettiva continua a non superare il 2,6% del totale.

Vini Doc e Docg dei principali vitigni autoctoni

Vitigno Vini DOC
Vini DOCG
Catarratto  
Frappato
  • Cerasuolo di Vittoria
Grecanico  
Grillo  
Inzolia
Nerello Cappuccio  
Nerello Mascalese
  • Cerasuolo di Vittoria
Nero d’Avola
Perricone  
Zibibbo  


 
 
Home
 

Web Architect: Loris Scagliarini