Contact UsItalian - Flavor Consortiu,Engliah Version
Italian - Flavor Consortiu,
Producers Products Italian - Flavor Consortiu, What We Do About Us
 
 
HOME
Produttori
  Diventa un Associato
  Registra Prodotti
Prodotti
  Vino
  Liquori
  Oli Vegetali
  Aceto Balsamico
  Altri Prodotti
Cosa Facciamo
  Consortium
  Forum
  Marketing e Pubblicità
NEWS
  Sorsi DiVino
  Italian Flavor Forum
  Premi e Concorsi Vinti
  Vitigni Autoctoni Italiani
  Indice Generale
Ricerca Avanzata
Chi Siamo
Contattaci
Mappa del Sito
Engliash Version
Pagina Precedente

Vini e prodotti enogastronomici italiani di qualità selezionati da:
WineCountry.IT

SEI QUI >>

Italian Flavor Forum III
Loris Scagliarini – 11 Gennaio 2006
Foto di L. Scagliarini

Italian Flavor Forum III

Quando mi sono svegliato la mattina di mercoledì 11 gennaio 2006 la pioggia che tamburellava sul soffitto del bungalow mi ha fatto salire il cuore in gola. Dopo un attimo però, con l'attitudine positiva che di solito domina la mia mente, mi sono detto che la pioggia era parte delle previsioni del tempo per la giornata: pioggia durante la notte e in mattinata, nuvoloso a partire da mezzogiorno e qualche raggio di sole dalle 15 in poi. Tuttavia guardando fuori dalla finestra della cucina e vedendo il ruscelletto fangoso che era sul punto di straripare, ho dovuto fare uno sforzo per mantenere la mia fiducia.

 
Negli Usa e in Europa ricerca e prenota con sicurezza il tuo hotel su Internet.
 
Destinazione
Data check-in
Data check-out

Il fatto è che la terza edizione dell'Italian Flavor Forum era in programma per quel pomeriggio nel giardino del Consolato Generale d'Italia a San Francisco. È vero che il giardino era stato coperto da una struttura mobile per l'occasione, ma è anche vero che i venti violenti portati dalle tempeste che avevano allagato buona parte della California avevano già messo a dura prova la struttura, che infatti aveva richiesto l'intervento di mano d'opera proprio il giorno prima. Inoltre, le previsioni del tempo non sono certo una scienza esatta, anche se il più delle volte sono piuttosto accurate.

Questo evento in particolare era una versione ridotta dei Forum soliti ed era dedicata esclusivamente agli acquirenti per ristoranti, enoteche e negozi specializzati della Baia di San Francisco.

Alle 10, mentre stavo attraversando il ponte Golden Gate per andare in città, la situazione pareva stesse peggiorando considerevolmente. Imperterrito, ho continuato a dirmi che questa volta le previsioni del tempo erano accurate e, per le 15,30, ora prevista per l'apertura della show, il sole avrebbe fatto la sua comparsa sullo sfondo di un cielo azzurro.

  Melissa Gisler, co-owner of Ottimista, Enoteca - Cafe
  Siamo quasi pronti per aprire i battenti e Melissa Gisler, dell'Ottimista, Enoteca - Cafe, vorrebbe abbracciare la stufa ambientale per riscaldarsi
  Italian Flavor Forum III
  Degustando vini bianchi all'Italian Flavor Forum III, nel giardino del Consolato Generale d'Italia a San Francisco, in California
  Pouring Red Wine at the Italian Flavor Forum III
  Degustando vini rossi all'Italian Flavor Forum III, nel giardino del Consolato Generale d'Italia a San Francisco, in California
  Ottimista
  È ormai buio ed è quasi ora di chiudere.  Melissa Gisler, dell'Ottimista, Enoteca - Cafe, nella foto ritratta assieme a Josh Pedroli, Direttore di Marketing per Bonneau Wines, LLC di Sonoma, continua ad essere infreddolita.
   

Arrivato al 2.590 di Webster Street, dove si trova il Consolato italiano, ho supervisionato lo scaricamento dei tavoli, bicchieri e altra oggettistica noleggiata per l'occasione sotto la pioggia battente. Quando infine i tavoli sono stati pronti, coperti con le eleganti tovaglie nere ben stirate, con le sputacchiere e le caraffe d'acqua per il risciacquo dei bicchieri al loro posto, e con le bottiglie di vino rosso ben allineate come soldati in attesa che inizi l'azione, il fondo dei miei blue jeans era completamente è inzuppato d'acqua. La pioggia però nel frattempo era cessata e il sole stava facendo capolino fra le nubi con tre ore buone d'anticipo sul previsto.

Dopo essermi assicurato che il frigobar, dove gli spumanti e i vini bianchi stavano raggiungendo la temperatura di servizio giusta, fosse regolato accuratamente, me ne andai per farmi una meritata doccia calda e cambiarmi i vestiti.

La mia macchina, che era parcheggiata in strada di fronte al Consolato, mi accolse con un multa che sventolava nella brezza di mezzogiorno. Quando ero arrivato sotto la pioggia battente un paio di ore prima, non avevo fatto caso al cartello stradale che annunciava la pulizia della strada tutti i mercoledì e quindi, il parcheggio era vietato durante la mattinata. Data la pioggia ero quasi sicuro che nessun operaio municipale fosse passato a fare pulizia, ma la legge è la legge e così ho contribuito 40 dollari alle casse dell'amministrazione comunale di San Francisco.

L'evento

Di ritorno al Consolato Generale verso le 14,30, con l'aiuto di Michelle Keene, responsabile delle vendite per la zona di San Francisco, ho iniziato ad aprire le bottiglie di rosso perchè respirassero un po' prima dell'arrivo dei primi ospiti.

Nel frattempo Mary Wells, responsabile per la distribuzione del Caffé del Principe negli Stati Uniti, stava riscaldando la macchina del caffè e, poco dopo, era arriva anche Melissa Gisler, la comproprietaria dell'Ottimista, Enoteca - Cafe. Questo locale aveva aperto solo di recente al 1838 della trendy Union Street , ma era diventato quasi immediatamente uno dei punti d'incontro favoriti per i giovani amanti del vino di San Francisco. Ottimista era uno degli sponsor per l'evento al Consolato ed il profumo di tartufo che si sprigionava dai vassoi portati da Melissa in pochi attimi aveva saturato l'aria del giardino sotto al tendone.

Nonostante il responsabile dell'Ufficio Commerciale del Consolato, Vittorio Palladino, avesse sagacemente fatto accendere le stufe ambientali con parecchio anticipo, per far asciugare almeno in parte la pavimentazione del giardino, quando era ormai ora di aprire la temperatura era ancora troppo bassa per alcuni degli addetti ai lavori, allineati al loro posto dietro alle file di bottiglie e pronti ad entrare in azione.

Ad ogni modo, quando gli ospiti hanno cominciato ad arrivare ed i vini sono stati versati nei bicchieri, l'ambiente non ci ha messo molto a riscaldarsi.

Come ci aspettavamo i vini che abbiamo presentato sono stati in genere molto apprezzati e le schede di valutazione distribuite fra gli invitati ci ritornano con parecchi 5 e 4 punti, nella scala a cinque punti che avevamo richiesto di usare per aiutarci a quantificare i vari tipi di vino che faranno parte della nostro prima importazione.

Le valutazioni

Avevamo chiesto agli invitati, tutti responsabili per l'acquisto di vino per ristoranti, enoteche e negozi specializzati, di applicare una scala a cinque punti dove:
  • 5 significava che avrebbero ordinato il vino immediatamente se fosse stato disponibile,
  • 1 significava che non prevedevano di acquistare quel vino particolare.

I numeri intermedi indicavano la possibilità o meno di acquistare certi vini in altri periodi dell'anno.

Il miglior vino allo show è risultato, ancora una volta, il Recioto di Soave DOCG "Tre Colli", un vino da dessert di qualità definitivamente superiore prodotto dall'Azienda Agricola T•E•S•S•A•R•I, locata in Veneto, che ha ottenuto 4,8 punti.

In seconda posizione si sono piazzati a pari merito il Vin Santo di Sovana Gregorio VII – Vino Liquoroso, l'altro vino da dessert presentato allo show, ed il Vignamurata Sangiovese – Sovana Superiore DOC, il quale è risultato anche essere il top dei vini rossi. Tutti e due i vini sono prodotti dalla Cantina di Pitigliano ed hanno ottenuto 4,6 punti ciascuno.

Ha completato la lista dei top il Gorio – Valdobbiadene Prosecco DOC Spumante Extra Dry dell'Azienda Agricola Malibrán, un vino spumante superiore prodotto in Veneto che alla scorsa edizione della L. A. County Fair ha vinto la medaglia d'oro ed è stato giudicato il miglior vino dello show. Al nostro Italian Flavor Forum III si è aggiudicato 4,5 punti.

Come sapevamo bene il consumatore statunitense preferisce in genere i vini rossi, quindi non è stata una sorpresa il fatto che il preferito fra i vini bianchi, il Pinot Grigio DOC Collio, prodotto in Friuli - Venezia Giulia dall'azienda Scolaris Vini S.R.L., abbia ottenuto un punteggio medio di 3,84 punti.

Vini Spumanti

   
Vino Produttore Regione
Punteggio medio
Gorio – Valdobbiadene Prosecco DOC Spumante Extra Dry Azienda Agricola Malibran Veneto
4,50
Ponte Ros – Valdobbiadene Prosecco DOC Frizzante Azienda Agricola Malibran Veneto
3,80
Spumante Brut Aldobrandesco Cantina di Pitigliano Toscana
2,67

Vini Bianchi

   
Vino Produttore Regione
Punteggio medio
Pinot Grigio DOC Collio Scolaris Vini S.R.L. Friuli - Venezia Giulia 3,84
Vermentino – Bianco Toscano IGT Cantina di Pitigliano Toscana
3,34
Tocai DOC Collio Scolaris Vini S.R.L. Friuli - Venezia Giulia 3,33
Soave Classico DOC "Le Bine Longhe" Azienda Agricola T•E•S•S•A•R•I Veneto 3,17
Soave Classico DOC Azienda Agricola T•E•S•S•A•R•I Veneto 2,84
Bianco di Pitigliano DOC Cantina di Pitigliano Toscana 2,50
Vermentino di Sardegna DOC - La Pagliastra Cooperativa Vinicola Romangia Sardegna 2,50
Paggino DOC Valdichiana Azienda Agricola Buccelletti Vivai Toscana
2,17

Vini Rossi

   
Vino Produttore Regione
Punteggio medio
Vignamurata Sangiovese – Sovana Superiore DOC Cantina di Pitigliano Toscana
4,60
Barbera d’Asti DOC Superiore "Cascina Perno" 2001 Poderi Rosso Giovanni Piemonte
4,40
Barbera d’Asti DOC Superiore "Vigna del Carlinet" 2001 Poderi Rosso Giovanni Piemonte
4,20
Brunello di Montalcino 1999 "La Pescaia" DOCG Azienda Agraria "La Pescaia" Toscana 4,00
Occhini Rosso IGT Toscana Fattoria "La Striscia" Toscana
4,00
Barbera d’Asti DOC 2001 Poderi Rosso Giovanni Piemonte
4,00
Cannonau di Sardegna DOC – La Marina Cooperativa Vinicola Romangia Sardegna
3,84
Poventa DOC Valdichiana Azienda Agricola Buccelletti Vivai Toscana
3,80
Vignamurata Merlot – Sovana Superiore DOC Cantina di Pitigliano Toscana
3,80
Rosso Rubino 2004 Cantina di Pitigliano Toscana
3,67
Arrone DOC Valdichiana Azienda Agricola Buccelletti Vivai Toscana
3,67
Chianti Bernardino DOC 2004 Fattoria `"La Striscia" Toscana
3,60
Chianti Classico Piegaia DOC Fattoria Villa Calcinaia Toscana
3,60
Brunello di Montalcino 2000 "La Pescaia" DOCG Azienda Agraria "La Pescaia" Toscana 3,50
Rosso di Montalcino  DOC I Mercatali Toscana
3,20
Soave Classico DOC "Le Bine Longhe" Azienda Agricola T•E•S•S•A•R•I Veneto 3,17
Monferrato DOC "Infinito" Poderi Rosso Giovanni Piemonte
3,00
Rosso di Montalcino "La Pescaia" DOCG 2003 Azienda Agraria "La Pescaia" Toscana
2,80
Merlot DOC Collio Scolaris Vini S.R.L. Friuli - Venezia Giulia 2,40

Vini da Dessert

   
Vino Produttore Regione Punteggio medio
Recioto di Soave DOCG "Tre Colli" Azienda Agricola T•E•S•S•A•R•I Veneto 4,80
Vin Santo di Sovana Gregorio VII– Vino Liquoroso Cantina di Pitigliano Toscana 4,60

Sponsors

  San Pellegrino
  Acqua Panna
  Ottimista Enoteca Cafe
   

Ringraziamo di cuore gli sponsors di Italian Flavor Forum III, ossia la San Pellegrino, l'Acqua Panna e, ultimo ma non da meno, l'Ottimista, Enoteca - Cafe, di San Francisco, attualmente uno dei punti d'incontro favoriti fra ai giovani adulti di San Francisco nella trendy Union Street.

Vogliamo inoltre ringraziare il Console Generale d'Italia a San Francisco, Dottor Roberto Faleschi, per averci generosamente ospitato nel giardino della residenza consolare.

Commenti

Alcuni commenti presi a caso dalle schede di valutazione:

Questo è tutto per ora. Il prossimo appuntamento è per il 14 e 15 marzo con la premiere dell'Italia Gourmet Show / Italian Flavor Forum IV.

 


 
 
Home
 

Web Architect: Loris Scagliarini